Impatto della Search Generative Experience in Italia e…

Indice dei contenuti

Pillole di News💊💊

Sembra che non sia più possibile impostare un video in un PMAX e poi renderlo privato per evitare che Google realizzi i propri video. Gabriele Benedetti

https://www.linkedin.com/posts/gabriele-benedetti-0ab02815_googleads-pmax-activity-7177949176029171714-Xrac/

🎯 Screaming Frog: da 0 a PRO – III Edizione 2 giornate di formazione il 13 e 14 giugno a Villorba (TV) Raffaele Visintin

https://www.linkedin.com/posts/raffaelevisintin_screaming-frog-da-0-a-pro-corso-avanzato-activity-7178340446471942144-HUWo/

Consent Mode: problema, caos od opportunità?  Luisa Armenia Enrico Chiolo

Enrico Chiolo spiega la differenza tra la Modalità di consenso Base e quella Avanzata, raccomandando di implementare quest’ultima per una migliore raccolta dei #dati.

Infatti:

– 👉 nella Consent Mode Base, fino a quando l’utente non dà il consenso il caricamento dei tag di tracciamento è completamente bloccato;

– 👉 nella Consent Mode Avanzata, invece, anche senza l’interazione dell’utente vengono trasmessi dei dati anonimizzati (senza cookie o identificatori), che consentono di raccogliere le preferenze di consenso dell’utente (timestamp e informazioni sul consenso).

https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:7183133832722706432

Giuseppe Scollo ha fatto un esperimento utilizzando il product highlight, attributo del feed di merchant center che riassume con un elenco puntato le principali caratteristiche del prodotto

In teoria offre all’algoritmo di Google una serie di informazioni specifiche del prodotto che potrebbero fare match con le ricerche degli utenti. Risultato? In 5 tipologie di prodotti su 6, i prodotti con il product highlight risultano vincenti.
https://www.linkedin.com/posts/giuseppe-scollo_googleads-activity-7183032693155061761-TTaB/

Amazon ha “ucciso” l’esperimento “just walk out”

Per chi non lo conosce, l’idea era quella di entrare nel negozio, farsi riconoscere attraverso lo smartphone, prendere i prodotti e metterli direttamente in borsa senza scansionarli e senza farli passare alla cassa Stefano Bussolon Luisa Armenia
La soluzione è stata abbandonata perché, sostanzialmente, non sono riusciti a farla funzionare: dietro le quinte c’erano centinaia di persone – principalmente indiani – che guardavano i video e aggiungevano i prodotti a mano, ma negli anni non sono riusciti ad addestrare l’AI
https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:7183335365355716608/


Finalmente con CHAT GPT è possibile modificare un’immagine creata con l’Intelligenza Artificiale, anche solo una piccola porzione Giorgio Taverniti

@giorgio.taverniti

Come editare un’immagine di DALL-E su ChatGPT Finalmente è possibile modificare un’immagine creata con l’Intelligenza Artificiale, anche solo una piccola porzione dalle chatgpt #intelligenzaartificiale

♬ suono originale – Giorgio Taverniti – Giorgio Taverniti

Google come valuta la qualità dei contenuti? Gary Illyes Marco Maltraversi

La Valutazione della Qualità
Google analizza il contenuto testuale, i tag, gli attributi, le immagini e i video di una pagina web per valutarne la qualità, che influenza il suo posizionamento nelle SERP.

Incidenza della Qualità sul Crawling
I contenuti di alta qualità sono scannerizzati più frequentemente da Google, mantenendo così la competitività nei risultati di ricerca.

Segnali e Gestione dei Contenuti Duplicati
Google utilizza vari segnali per valutare la qualità, inclusi l’attributo rel=”canonical” e il processo di “duplicate clustering” che seleziona una versione canonica basandosi sui segnali raccolti.
https://www.linkedin.com/posts/marcomaltraversi_come-google-valuta-la-qualit%C3%A0-dei-contenuti-activity-7183002042003570688-UGYN/

Come il nostro lavoro sta cambiando grazie all’AI Edulia

@edulia_masterclass

Siamo stati a a Verona per un evento e ne abbiamo approfittato per fare qualche domanda a chi ne ha preso parte. Ecco come anche il lavoro di Fabio (che si occupa di seo o come dice lui: “far fatturare gli e-commerce”) sta cambiando grazie all’AI. @Fabio Antichi Esperto SEO ADV

♬ suono originale – edulia_masterclass

Grazie ad Andrea De Lissandri che ha ricondiviso la mia intervista a giovanni prattichizzo su come si comunicano i dati ISTAT

https://www.linkedin.com/posts/andrea-de-lissandri-6646a735_intervista-al-social-media-manager-di-istat-activity-7183394989354147841-BclQ/

Oggi alle 15:00 Come raggiungere la vetta di Google • Webinar SEO Gratuito Laura Bonicoli
https://www.eventbrite.it/x/868210209107/?keep_tld=1
venerdì alle 17:00 per un aperitivo linguistico insieme a Francesco Margherita, Elisa Paesante e Gianluca Fiorelli per commentare le SEO performance di alcuni siti web che ospitano versioni multi lingua o che fanno riferimento a network internazionali
https://www.linkedin.com/posts/elisa-paesante-48106a151_con-gianluca-fiorelli-andiamo-a-commentare-activity-7183467884990337025-oyzI/
ConsentMode: problema, caos od opportunità? Luisa Armenia Enrico Chiolo
Enrico Chiolo spiega la differenza tra la Modalità di consenso Base e quella Avanzata, raccomandando di implementare quest’ultima per una migliore raccolta dei #dati.

Infatti:

  • 👉 nella Consent Mode Base, fino a quando l’utente non dà il consenso il caricamento dei tag di tracciamento è completamente bloccato;
  • 👉 nella Consent Mode Avanzata, invece, anche senza l’interazione dell’utente vengono trasmessi dei dati anonimizzati (senza cookie o identificatori), che consentono di raccogliere le preferenze di consenso dell’utente (timestamp e informazioni sul consenso).
    https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:7183133832722706432/

Grazie ad Andrea De Lissandri che ha ricondiviso la mia intervista a  giovanni prattichizzo su come si comunicano i dati ISTAT

https://www.marketers.directory/

🔹L’aratura è una pratica dannosa? Mario Tomei

@mariotomei8

Approfondimenti📰📰

Riflessioni sull’impatto della SGE in Italia Luisella Curcio Andrea Volpini Valerio Cusinato

https://www.linkedin.com/posts/luisella-curcio-seo-specialist-seo-content-strategy-expert_seo-ai-activity-7183312673600638976-DCFc
https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:7183128897012572161/

I segnali di fiducia di Google sono indicatori della credibilità, dell’autorità e della pertinenza di un sito web ma non sono fattori diretti di ranking Andrea Giudice

Disattivare funzionalità prodotti aggiuntivi in Merchant Center per evitare che vengano aggiunti automaticamente Matteo Erodi

https://www.linkedin.com/posts/matteoerodi_curiosit%C3%A0ti-consiglio-di-spulciare-nei-activity-7183478244694712320-48W1y

Crawl budget e Google – Dario Ciraci

https://www.linkedin.com/posts/dariociraci_crawl-google-ecommerce-activity-7182294319750402048–zCI

La SGE di Google – Andrea Giudice

Cinque opportunità per migliorare le PMax – Jyll Saskin Gales

https://www.linkedin.com/posts/jyllsaskingales_performance-max-is-the-most-treacherous-territory-activity-7178390249079779329-DWfY

“Il caso non esiste” il podcast di Antonino Polimeni (puntata 10)

  1. Class Action per la navigazione in incognito
    La class action contro Google riguardava la percezione errata degli utenti sulla navigazione in incognito, ritenuta erroneamente come completamente anonima. In realtà, la navigazione in incognito impedisce solo la registrazione della cronologia sul dispositivo locale ma non garantisce l’anonimato online. Gli utenti americani hanno avviato una causa collettiva, richiedendo un risarcimento di 5 miliardi di dollari per questa disinformazione. La causa si è risolta con Google che si è impegnata a chiarire meglio ai suoi utenti cosa comporta la navigazione in incognito, senza pagare il risarcimento.
  2. Confusione tra marchi europei
    Il caso trattato riguarda la disputa tra il marchio italiano “Toc Toc”, una chat di assistenza clienti, e il famoso social media “Tik Tok”. Nonostante la somiglianza nei nomi, le due parti hanno raggiunto un accordo, permettendo a “Toc Toc” di rimanere registrato con alcune modifiche minori. Un caso simile discusso è quello tra “Patanegra” e “Patapuff”, che evidenzia l’importanza della percezione del consumatore medio europeo nella registrazione dei marchi, al di là delle interpretazioni nazionali specifiche.
  3. FAQ del Garante Privacy su come conservare le password
    Il Garante della Privacy ha pubblicato delle FAQ in seguito a un provvedimento congiunto con l’Agenzia per la Cyber Sicurezza Nazionale, riguardanti le modalità tecniche per la corretta conservazione delle password. Questo documento sottolinea l’importanza della crittografia e delle tecnologie di hashing, applicabili a chi gestisce grandi quantità di password o dati sensibili, sottolineando che tutti, inclusi gli enti statali, devono aderire a queste linee guida per la sicurezza dei dati.
  4. 6 anni di GDPR, il report del Garante francese (CNIL)
    Il CNIL ha pubblicato un report sugli anni di applicazione del GDPR, sottolineando che ransomware e phishing sono state le principali cause di violazioni dei dati. Si evidenzia inoltre che molti data breaches sono dovuti a errori umani e che le aziende spesso non segnalano le violazioni nei tempi previsti, con una media di oltre 100 giorni. Il report conclude che gli aggiornamenti dei sistemi e la formazione del personale sono fondamentali per prevenire le violazioni dei dati, e invita le aziende a vedere l’autorità garante più come un supporto che come un ente punitivo in caso di data breach.

Formazione📚📚

🎯 9-10 Aprile 2024, Al Week – Rimini. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

🎯 10 Aprile 2024, E-Commerce Italia – Milano. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

https://www.ecommerceitalia.info/

🎯 11-12 Aprile 2024, Deegito – Torino. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

Venerdì alle 17:00 per un aperitivo linguistico insieme a Francesco Margherita, Elisa Paesante e Gianluca Fiorelli per commentare le SEO performance di alcuni siti web che ospitano versioni multi lingua o che fanno riferimento a network internazionali

https://www.linkedin.com/posts/elisa-paesante-48106a151_con-gianluca-fiorelli-andiamo-a-commentare-activity-7183467884990337025-oyzI

🎯 Sabato 20 aprile Breathup 2024 | Meet-up per freelance digitali a Napoli Alessandro De Vizio Francesca Ferrari

Evento di networking a sud Italia dedicato a freelance del settore digital marketing, comunicazione e creatività

https://www.eventbrite.com/e/biglietti-breathup-2024-meet-up-per-freelance-digitali-a-napoli-811325876537

🎯 8-9 Maggio 2024, NetComm Forum – Allianz MiCo, Milano e online. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

https://www.netcommforum.it/

🎯 Digital Strategy 2024: Professionisti Italiani del Digital Marketing a Tirana, Albania 30-31 maggio 1 giugno! Isan Hydi

https://digitalstrategy.al/it/

🎯 13-14-15 Giugno 2024, Web Marketing Festival – BolognaFiere e Online. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

www.wemakefuture.it

🎯 4 Ottobre 2024, E-commerce Hub – Salerno. Sante Occhiuzzi.

https://www.ecommercehub.it/

🎯 17-18 Ottobre 2024, ADworld Experience – Bologna e online. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

https://www.adworldexperience.it/

🎯 16-17 Ottobre 2024, Ecommerce Day – Torino. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

https://ecommerceday.it/

🎯 TBD Ottobre 2024, Digital 1to1 e-commerce – Stresa. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

🎯 30 Ottobre 2024, Forum Retail – Milano. Sante Occhiuzzi Gianpaolo Lorusso

https://ikn.it/

La Canzone o il podcast del giorno🎵🎵

Iscriviti alla newsletter

Tutte le news comodomante nella tua mail

* indicates required

Lascia un commento

Vuoi formarti con veri professionisti?

scrivici per avere una formazione personalizzata